zoomegastore brembate

Quando e come devo spazzolare il mio cane?

Pelo corto

Il pelo corto è quello più semplice da spazzolare, si usano spazzole o manopole con dentini di gomma o setole morbide, che facilitano la raccolta del pelo. Genericamente sono sufficienti 2/3 spazzolate a settimana.

Pelo medio

Con il pelo medio di solito si usano i cosiddetti cardatori, sono spazzole con denti di metallo ricurvi da far scorrere contropelo; raccogliendo così tutto il sottopelo in eccesso. Possono bastare 2/3 spazzolate a settimana, da aumentare nel cambio di stagione, visto che potrebbero perdere più pelo.

Pelo lungo

Per il pelo lungo si usano solitamente pettini con denti diritti più o meno distanti tra loro (se il pelo è fine si usano dentini ravvicinati), partendo dalla testa e scorrendo verso la coda. I cani a pelo lungo andrebbero spazzolati anche tutti i giorni per evitare la formazione di nodi.

Come posso tenere pulito il mio cane senza andare dal toelettatore?

Shampoo secco

Lo shampoo secco è una schiuma profumata che va distribuita su tutto il corpo dell'animale; aiutandosi con una salvietta o una spazzola morbida bisogna strofinare leggermente la cute per permettere alla schiuma di raccogliere lo sporco e pulire in profondità. Lo shampoo secco pulisce bene e non rimuove lo strato di acidi grassi presenti sulla cute dell'animale (che hanno funzionalità protettiva), ma si consiglia di non utilizzarlo più di una volta a settimana.

Salviette umidificate

Le salviette umidificate per cani sono molto pratiche, e si possono utilizzare anche giornalmente. Si utilizzano di solito per pulire le parti più difficili da raggiungere con lo shampoo secco come zampe, orecchie e inguine, ma sono molto efficaci anche per lucidare e detergere in superficie il pelo.

Come posso tenere puliti denti, occhi e orecchie?

Orecchie

Essendo una parte molto delicata, l'unico modo per pulirla è utilizzare liquidi specifici per la pulizia delle orecchie. Va introdotta qualche goccia di liquido nell'orecchio e massaggiato alla base per qualche secondo, si lascia libero il cane di scuotere la testa, così da permettere al liquido di fuoriuscire. Con una garza o una salviettina si passa la parte più esterna del padiglione auricolare per rimuovere il liquido in eccesso ed eventuale sporco. La pulizia andrebbe fatta almeno una volta al mese, così da prevenire infezioni auricolari dovute dall'accumulo di cerume e sporco.

Occhi

Si passa una garza imbevuta di liquido specifico per la pulizia degli occhi (generalmente a base di camomilla) lungo tutta la parte esterna dell'occhio, prestando attenzione a non introdurre il liquido all'interno delle palpebre, così da rimuovere sporco e secrezioni delle ghiandole lacrimali. Si può fare anche tutti i giorni, secondo necessità.

Denti

L'igiene dei denti è condizionata da molti elementi, primo fra tutti l'alimentazione.
Una corretta alimentazione composta preferibilmente da crocchette ostacola il depositarsi della placca e quindi la formazione del tartaro. Esistono anche dei dentifrici per cani in forma di pasta dentifricia o spray, entrambi da applicare il più vicino possibile a denti e gengive; agiscono ammorbidendo il tartaro facilitandone la rimozione tramite strumenti come gli spazzolini o semplicemente con la masticazione. Un altro strumento per la pulizia dei denti sono gli snack specifici: sono generalmente bastoncini a base di cereali a basso contenuto calorico, con una struttura ideata per grattare sul dente e staccare placca e tartaro.