zoomegastore brembate

Come pulisco l'acquario?

Filtro

La pulizia del filtro è molto legata al modello del filtro stesso. Generalmente occorre controllare giornalmente che l'acqua scorra normalmente e che non ci siano otturazioni dei materiali filtranti; settimanalmente controllare ed eventualmente sostituire la spugna che assorbe i detriti grossolani (avanzi di mangime, escrementi, foglie..); ogni 2/3 settimane procedere con la pulizia del filtro e il cambio parziale dell'acqua. Raccomandiamo di non sostituire mai contemporaneamente tutte le spugne del filtro in quanto si annienterebbero i batteri presenti, responsabili del buon equilibrio dell'acquario.

Fondo

L'unico modo per pulire efficacemente il fondo è utilizzare i cosiddetti “sifoni”. Si tratta di campane ad aspirazione che pescano acqua dal fondo (muovendo la ghiaia) rimuovendo tutto ciò che si è depositato. Un utilizzo mensile del sifone aiuta a mantenere più pulita l'acqua e ad evitare la formazione di sostanze dannose come nitriti e nitrati.

Vetri

I vetri interni si possono pulire con diversi strumenti: calamite, raschietti o spugne. Le calamite sono le più pratiche perché composte da due calamite (una all'interno della vasca e una fuori) e muovendo quella fuori si pulisce il vetro da alghe ed altri residui. I raschietti si utilizzano per lo sporco più persistente. E' fondamentale NON utilizzare alcun detersivo per la pulizia interna della vasca, poiché venendo a contatto con l'acqua si possono facilmente avvelenare i pesci.